Tecres. Advancing High Tecnology

Vantaggi dell'intervento di vertebroplastica percutanea

Pubblicazioni

Prodotti

Paper subject

Interviste

Argomento

Dott. Paolo Carpeggiani
Direttore U.O. di Neuroradiologia
Policlinico di Modena

Qui si parla di:

Mendec® Spine Kit

Mendec® Spine Kit è sistema completo per gli interventi di vertebroplastica e cifoplastica...

Mendec® Spine

Mendec® Spine è una resina acrilica sviluppata specificamente per un'ottimale iniezione vertebrale...

Mendec® Spine Needles

Mendec® Spine Needles è la gamma completa di aghi di diverse misure e forma che costituisce il complemento indispensabile della vertebroplastica...

Cos'è la Vertebroplastica percutanea?
La vertebroplastica percutanea è un trattamento mini invasivo il cui principio è molto semplice: si tratta di inserire uno o due aghi all'interno di un corpo vertebrale e attraverso questi aghi iniettarvi un biomateriale che è generalmente una resina acrilica.

Quali sono le indicazioni?
Le indicazioni della vertebroplastica sono: le fratture vertebrali osteoporotiche, le fratture vertebrali patologiche neoplastiche e gli angiomi vertebrali. Quali sono le controindicazioni? La principale indicazione della vertebroplastica è il dolore rachideo importante che non risponde alla terapia medica conservativa, quindi la principale controindicazione della vertebroplastica è il dolore che sia poco rilevante e che sia in miglioramento con la terapia conservativa. Altre controindicazioni sono costituite da una coagulopatia che non sia correggibile, dalla presenza di una sintomatologia radicolare preminente rispetto alla sintomatologia dolorosa rachidea a alla presenza di compressione del midollo osseo o delle radici della "cauda equina".

Quali sono i vantaggi e i risultati di questa tecnica?
I risultati riportati in letteratura e in quelli della mia esperienza sono molto incoraggianti e molto buoni. Nelle fratture vertebrali osteoporotiche si raggiungono dei risultati di un 70 - 90% di controllo della sintomatologia dolorosa e 70 - 80% di stabilizzazione delle fratture, mentre nella patologia neoplastica i risultati sono leggermente inferiori. Il vantaggio della vertebroplastica rispetto alla terapia conservativa è che il risultato, sia sul dolore che sulla stabilizzazione, è praticamente immediato, ovvero il paziente già dopo alcune ore avverte una sensibile riduzione della sintomatologia e può di nuovo deambulare ed alzarsi dal letto.

Ci sono complicazioni?
Le complicazioni sono possibili. La frequenza delle complicazioni è molto bassa: è riportata in letteratura una frequenza di complicanze intorno all'1 - 5%. Sono più frequenti le complicanze nella patologia neoplastica. Le principali complicazioni sono dovute alla fuoriuscita del cemento dall'ambito vertebrale e quindi alla possibilità di una compressione della parte del cemento del midollo spinale o delle radici. Altre complicazioni possibili sono quelle dovute al traumatismo durante l'inserzione dell'ago.